Libri
Editore: La nave di Teseo - Collana: I delfini. Best seller - Anno edizione: 2018 - Pagine: 268
Dieci anni dopo la fondazione del Partito Democratico, il 14 ottobre 2007, l'Europa, l'Italia sono cambiate radicalmente. Dieci anni fa Obama lanciava la sua candidatura alla guida degli Stati Uniti in un clima di speranza, oggi il mondo osserva con inquietudine le politiche di Trump. Dieci anni fa iniziava la più lunga crisi economica conosciuta dal dopoguerra.
Dieci anni nei quali l'Italia ha visto succedersi governi guidati da Prodi, Berlusconi, Letta, Renzi e Gentiloni. Allora "populismo" era vocabolo per esperti, oggi è fenomeno che raccoglie vasto consenso, mettendo in tensione cittadini e istituzioni. Per un secolo, il Novecento, la sinistra ha affermato i suoi valori grazie a quattro parole - sviluppo, lavoro, protezione sociale, democrazia - che oggi appaiono lesionate.
Editore: La nave di Teseo - Anno edizione: 2018 - Pagine: 91
"Nessuna nazione può immaginare il proprio futuro chiudendosi nei suoi confini. Men che meno lo può fare l'Italia." Piero Fassino

"La vicenda della TAV è anche la metafora concreta di qualcosa di più grosso e di più profondo che attraversa le nostre società. Si può denominare in tanti modi ma in fondo anche questa vicenda ha a che vedere con quella paura, quella crisi di fiducia nel futuro che è la malattia che corrode le nostre società." Sergio Chiamparino

Editore: Il Saggiatore - Traduttore: Alacevich M. - Anno edizione: 2006 - Pagine: 93
È in atto uno scontro globale. Non tra "noi" e "loro". Non tra identità culturali diverse. In gioco ci sono i diritti e le libertà fondamentali, la lotta alla povertà e possibilità di vita più eque per tutti. Una lotta contro la pretesa imperiale di questo sistema politico e del modello economico egemone. Solo il vero e radicale riconoscimento dei diritti umani può fondare un mondo più giusto.
Editore: Rizzoli - Collana: Saggi italiani - Anno edizione: 2003 - Pagine: 428
Per Piero Fassino, segretario del maggior partito della sinistra italiana, la politica racconta la vita e viceversa. "Politica e vita: due gemelle, certo molto litigiose, ma unite da un filo indissolubile."
In questo libro egli racconta come sia nata e cresciuta e poi intensamente vissuta una "passione politica".
Ma più che un'autobiografia, egli scrive una testimonianza: attraverso il racconto delle proprie esperienze, Fassino ripercorre le vicende della sinistra italiana degli ultimi trent'anni, dando vita a una sorta di diario di viaggio dagli anni Settanta del terrorismo e della solidarietà nazionale al conflitto Craxi-Berlinguer, dall'esperienza di governo del centrosinistra all'ascesa al potere di Berlusconi.
Editore: Donzelli - Collana: Interventi - Anno edizione: 2001 - Pagine: 182
Esiste un'emergenza giustizia nel nostro paese? È vera la rappresentazione diffusa che dipinge il nostro sistema giudiziario come affetto da un'endemica inefficienza? E cosa si deve fare per restituire ai cittadini la fiducia necessaria in questo grande bene collettivo? Piero Fassino, guardasigilli e dirigente della sinistra, si confronta sul funzionamento della giustizia con Paolo Borgna, pubblico ministero a Torino. Da un lato, il politico, responsabile del ministero della Giustizia in un momento di complesse e controverse riforme e di continue e opposte sollecitazioni. Dall'altro, il magistrato impegnato nella procura di una grande città del Nord, investita dai fenomeni di criminalità urbana connessi in parte non secondaria ai forti flussi migratori di questi anni. Ne nasce una discussione serrata, giocata sul filo della passione civile.